Anno nuovo, umore nuovo

di 13 dicembre 2016social
4 buoni propositi per il manager social-scettico

4 buoni propositi per il manager social-scettico.

Un manager siede alla scrivania, davanti a un laptop: l’ultimo post sul profilo aziendale Facebook è di ottobre. Non apre LinkedIn da agosto. Suo figlio gli ha mandato gli orari di alcuni corsi di digital advertising: mai aperti. Come si è ridotto così?

Eh già, anche tu a inizio 2016 ti eri posto degli obiettivi su come sviluppare la tua presenza online. Ma qualcosa è andato storto, insieme all’intenzione di dimagrire, di iniziare palestra e di bere una centrifuga al giorno…

Dopo il cenone, il conto alla rovescia e lo spumante, il 31 dicembre è anche il momento delle riflessioni e dei buoni propositi. Non conta quanto tu sia scettico verso i social, con l’anno nuovo ci si rimbocca la maniche e si cambia umore.

Puoi iniziare da qui:

  • Hai presente quando i tuoi figli/nipoti/vicini 20enni parlano di cose a te incomprensibili? Probabilmente stanno discutendo dell’ultimo video diventato virale in rete, o dell’ultima novità di Snapchat. Ascoltali, impicciati nei loro discorsi.
  • apri un profilo aziendale su Instagram. “Un altro social?!”. Sì, lo sappiamo che stavi pensando di chiudere Facebook, ma questo è l’elenco dei buoni propositi, non delle decisioni insensate.
  • Facebook non è come un gazebo in legno: il “fai da te” non funziona. Quindi: tu occupati di dirigere l’azienda, e affida a qualcun altro la comunicazione social, qualcuno che abbia sviluppato competenze specifiche in questo settore.
  • chiedi scusa al tuo grafico: in tutto il 2016 gli avrai chiesto almeno 100 volte di fare la scritta “PIÙ GRANDE”!

Sono tanti gli aspetti su cui lavorare, ma una cosa alla volta. Quando si tratta di social, così come nella vita, vale la pena porsi degli obiettivi chiari, raggiungibili e realistici.

Buon Anno!

Lascia un commento